Arteterapia

 COS’E’ L’ARTETERAPIA

 “L’arteterapia è una disciplina che utilizza le tecniche e la decodifica dell’arte grafico-plastica con l’obiettivo di ottenere dal ragazzo manufatti che racchiudono pensieri ed emozioni che diventano simboli comunicabili lungo il percorso di atelier.

Il prodotto artistico funge allora da mediatore di relazione tra il ragazzo e l’artetertapeuta, garantisce protezione e contenimento e il rispetto dei meccanismi di difesa. Il fare artistico permette l’attivazione di risorse creative all’interno di una protetta relazione d’aiuto, grazie ad un percorso di cura individualizzato e tutelato. Così nasce il rinforzo, il sostegno e la possibilità di esprimersi.” (Achille De Gregorio)

L’arteterapia è una modalità di esperienza espressiva in cui il processo creativo facilita e promuove lo sviluppo del ragazzo sul piano cognitivo come su quello affettivo-relazionale. Questo perché l’arteterapia è un processo che pone attenzione al ragazzo, alle sue esperienze interiori e ai suoi bisogni, non al prodotto artistico fine a se stesso. L’arteterapia è disinteressata al risultato estetico, punta invece alla comunicazione che il prodotto artistico porta con sé.

Il modello teorico di riferimento è il Modello Polisegnico teorizzato dal M.° Achille De Gregorio. Tale modello mette al centro del processo terapeutico non la matrice psicologica, ma quella artistica, come trampolino per arrivare a comprendere il mondo interno e relazionale del ragazzo.

Secondo il modello polisegnico il ragazzo utilizza l’arte con funzioni diverse a seconda delle capacità e dei bisogni. Attraverso segni, forma e materia, il ragazzo può accedere al proprio mondo interno o rappresentare il mondo esterno, ossia la dimensione relazionale, e la presenza di fratture con esso.

FINALITA’ GENERALI

Le finalità generali del percorso arteterapeutico sono:

-           Creare un gruppo di ragazzi che possano fare esperienza artistica attraverso vari materiali, senza un canone di realizzazione, senza ripetitività, con lo scopo di sperimentare i materiali per esprimere sé stessi.

-           Trovare un canale di comunicazione attraverso il fare artistico e la sperimentazione delle tecniche grafico-pittorico-plastiche e la manipolazione dei materiali.

-           Svolgere un percorso di crescita ed espressione personale e di gruppo, partendo dalle potenzialità che ognuno possiede.

-           Riconoscere e regolare i bisogni personali attingendo a capacità e risorse interne.

Solo dopo un’accurata fase di osservazione e l’instaurazione della relazione di fiducia tra arteterapeuta e ragazzi sarà possibile imbastire un progetto ad hoc per ognuno di loro, individuando gli obiettivi specifici e il percorso di sviluppo degli stessi.

METODO

L’Arteterapia si svolge in tre fasi: osservazione, trattamento e valutazione.

-           La prima fase di osservazione è utile alla conoscenza reciproca e alla creazione di un clima favorevole. Durante tale fase l’arteterapeuta stimola il ragazzo al fare artistico, a produrre manufatti, senza indirizzare, suggerire, per lo più stimolando a sperimentare i materiali, a cimentarsi in varie tecniche, esprimendosi liberamente.

-           La seconda fase di trattamento vede impegnato in modo diretto l’Arteterapeuta, il quale collabora con il ragazzo nel costruire un percorso individuale di sviluppo dei propri bisogni e delle proprie capacità.

-           La terza fase di valutazione conclude il percorso con l’analisi e la restituzione dello stesso.

SETTING

Attualmente l’atelier di Arteterapia si svolge a  Castelfranco Veneto presso lo studio della Dott.ssa Milazzo Laura  ed è condotto dalla stessa.

 e-mail: info@farcela.org