AUTISMO, SCUOLA E COMPAGNI.

Solidarietà La mamma di Riccardo le ha scritte per la scuola «Sono autistico, ti insegno come si fa a diventarmi amico» Voglio che si realizzi come persona nella societàSu un foglio le regole per i compagni

leggi l’articolo sul Corriere.

http://archiviostorico.corriere.it/2012/dicembre/23/Sono_autistico_insegno_come_diventarmi_co_0_20121223_f5993fb4-4cce-11e2-bfa4-0a9a593eb31d.shtml

 

Disabili a scuola dopo i 18 anni

L’ordine: tagliare tagliare e tagliare…..

Un chiarimento importante dell’avv. Nocera sulla frequenza a scuola dopo i 18 anni.

————————————————————————————————————————————————–

di Salvatore Nocera

ROMA – Da più parti mi pervengono segnalazioni circa il divieto imposto ad alunni ultradiciottenni di frequentare le scuole medie e quelle superiori. Di recente anche l’Ufficio scolastico regionale della Sicilia, preoccupato dell’eccessivo numero di alunni con oltre 21 anni di età frequentanti le scuole superiori, ha adottato un’iniziativa singolare con la quale ha chiesto a tutti i dirigenti scolastici di segnalare i casi di alunni ultraventunenni; ricevute le segnalazioni ha imposto a questi di revocare le iscrizioni, motivando la posizione sia in base alla sentenza n. 226/01 della Corte costituzionale che imporrebbe tale divieto, sia per le linee-guida ministeriali del 4 Agosto 2009 che obbligherebbero i dirigenti scolastici a non accettare tali iscrizioni. Tutto ciò sempre motivato fondamentalmente dai tagli alla spesa scolastica, che impone economie, e dalla necessità di evitare eccessivi divari di età fra compagni.

La verità sulla sentenza. A questo punto, occorre far chiarezza. Continue reading Disabili a scuola dopo i 18 anni